Firme false M5s, filtrano i primi nomi

Filtrano i primi nomi degli attivisti coinvolti nello scandalo delle firme false del M5s a Palermo. Secondo indiscrezioni sarebbero indagati due parlamentari nazionali, Riccardo Nuti e Claudia Mannino, un altro deputato regionale, Giorgio Ciaccio, due candidati alle Comunali del 2012, Giuseppe Ippolito e Stefano Paradiso, l’attivista Samantha Busalacchi, collaboratrice del gruppo M5s all’Ars e in predicato di candidarsi alle prossime amministrative di Palermo, e il cancelliere del tribunale Giovanni Scarpello, il quale vidimò la regolarità delle liste presentate dai grillini.

La denuncia sarebbe arrivata dagli ex attivisti del M5s di Palermo, Fabio D’Anna, Giuseppe Marchese, Alessandro Crociata e Angelo Scribano, hanno deciso di svelare quanto accadeva nel “cerchio magico di Riccardo Nuti”, storico rappresentante del Movimento e oggi deputato alla Camera.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.