Fratelli Lombardo, presentata la richiesta di rinvio a giudizio

La Procura di Catania ha presentato la richiesta di rinvio a giudizio per concorso esterno all’associazione mafiosa e voto di scambio del presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, e di suo fratello Angelo, deputato del Mpa. L’iniziativa dei Pm fa seguito alla decisione del Gip Luigi Barone di non accogliere l’archiviazione proposta dalla Procura per i fratelli Lombardo e di disporre l’imputazione coatta per i due esponenti politici. Un nuovo Gip valutera’ la richiesta.

”E’ tutto un castello di carte che non sara’ difficile far saltare e smontare. Leggere come fossero vangelo le falsita’, le porcherie e le calunnie di questa gente fa veramente riflettere. Non credo che per governare in questa regione si debbano pagare prezzi cosi’ alti”. Lo afferma il Governatore, Raffaele Lombardo, sui pentiti che lo accusano di voto di scambio nel procedimento che ha portato all’imputazione coatta, sua e del fratello Angelo, per concorso esterno in associazione mafiosa.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.