Furto di cavi in rame, ritardi per una ventina di treni

Ritardi compresi tra 20 e 40 minuti per una ventina di treni in provincia di Agrigento. La causa dei rallentamenti nella circolazione è stato il furto, avvenuto tra le 4 e le 5 di ieri mattina, di oltre 700 metri di cavi necessari al funzionamento dei sistemi per il controllo della circolazione sui tratti di linea tra Agrigento Bassa e Campofranco e tra Gela e Donnafugata. La sottrazione dei cavi ha fatto scattare le segnalazioni di anormalità nella sala operativa per il controllo del traffico e l’attivazione dei protocolli che consentono ai treni, in casi come questi, di continuare a viaggiare in sicurezza, sebbene rallentati. La regolare circolazione dei treni sulla linea Agrigento – Roccapalumba – Fiumetorto è ripresa alle 17.35 e alle 15.50 quella sulla Caltanissetta – Canicattì, dopo gli interventi delle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana, necessari a riparare i danni causati dai furti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.