GELA – Abusò della sua ex, arrestato medico

Un medico di Gela, P. L., di 53 anni, è stato arrestato dalla polizia di frontiera non appena sceso all’aeroporto di Fiumicino, di ritorno dalla Colombia, perchè a suo carico pende un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale gelese, per violenza sessuale aggravata e lesioni gravi. È stata la stessa vittima a denunciare le responsabilità dell’arrestato, con il quale aveva avuto una relazione,
prontamente interrotta per il suo temperamento violento e brutale che manifestava anche nei loro rapporti intimi. Ma dopo questa decisione il medico ha iniziato ad assillarla perchè tornassero insieme. Nei primi giorni di aprile, l’avrebbe raggiunta a casa e, con pugni e calci l’avrebbe costretta ad avere un rapporto sessuale, minacciandola di morte se si fosse rifiutata. Dopo le cure dei sanitari del pronto soccorso, la donna ha denunciato tutto alla polizia. Ma lo stupratore ha continuato a tormentarla con telefonate e messaggi al suo cellulare. Il 13 aprile scorso, il gip del tribunale di Gela, Veronica Vaccaro, su richiesta del pm Elisa Calanducci, ha emesso ordinanza di
custodia cautelare in carcere che la polizia non ha potuto eseguire perchè nel frattempo il medico si era temporaneamente trasferito in Colombia. Al suo ritorno in Italia è scattato l’arresto.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.