GELA – Attentati nella notte, bruciate 7 autovetture

Un inferno di fuoco quello che si è scatenato la scorsa notte a Gela  in due diversi punti della città. 7 auto bruciate  e nel mirino è finito anche Enrico Vella, braccio destro del Presidente della Regione Rosario Crocetta, dirigente del Megafono, componente del suo ufficio di gabinetto , responsabile della segreteria tecnica, attuale commissario dell’istituto autonomo case popolari di Caltanissetta e già commissario dell’Ato rifiuti nisseno.

“La notte trascorsa arde come una ferita mai completamente rimarginata sulla città di Gela. Gli episodi di stanotte ci allontanano sideralmente da quella convivenza civile di cui ogni comunità ha diritto”. Lo ha detto il sindaco di Gela Domenico Messinese intervenendo sugli attentati incendiari delle scorse ore. “Condanna e ripulsa – ha continuato il primo cittadino – sono i sentimenti che provo nei confronti dei delinquenti che si sono macchiati di simili reati ignobili. Nelle prossime ore mi confronterò con il prefetto di Caltanissetta per conoscere l’intento delle istituzioni. Auspichiamo una risposta decisa – ha concluso Messinese – perché la nostra città non può condividere il proprio percorso sociale con questi criminali”.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.