GELA – Bambina di quattro anni schiacciata dal televisore, è grave

GELA. Una bambina di 4 anni di Gela è rimasta schiacciata dal televisore di casa caduto mentre tentava di arrampicarsi per gioco sul tavolo. La piccola è in fin di vita.
L’elettrodomestico, cadendole addosso, l’ha colpita alla testa lasciandola tramortita a terra con un grave trauma cranico.
Soccorsa da i familiari, è stata trasportata in ospedale con un’ambulanza del 118. I medici del pronto soccorso del «Vittorio Emanuele» l’hanno intubata, sottoposta a coma farmacologico e, dopo gli accertamenti radiologici, hanno deciso di trasferirla con l’elisoccorso in un centro di neurochirurgia pediatrica. I sanitari attendono il via dai Policlinici di Catania o  Palermo. La prognosi è riservata.

 

AGGIORNAMENTO ORE 11. E’ in coma la bimba di 4 anni, che é stata  trasportata ieri sera con l’ambulanza del 118 da Gela nell’ospedale Civico di Palermo, rimasta gravemente ferita alla testa dalla caduta della vecchia televisione mentre stava giocando in casa.  Le sue condizioni sono considerate disperate e la piccola è stata ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale dei Bambini. La bimba è nata a Busto Arsizio (Va) dove i genitori si sono trasferiti partendo da Gela e dove tornano abitualmente per trascorrere periodi di vacanza. Al momento dell’incidente la piccola era stata affidata alla zia paterna (e non alla sorella) perché i genitori erano usciti per una passeggiata. La donna, che abita in via Amato 18 a Gela, mentre era in un’altra stanza ha sentito un grido e un grosso tonfo, si è precipitata nella sala dove ha visto la nipotina schiacciata dal pesante televisore di vecchia generazione. Ha chiamato subito il 118 e la bimba è stata portata in ospedale prima a Gela poi a Palermo.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.