GELA – Bimbo autistico potrà andare in gita grazie ad una “Volontaria”

Una volontaria, Lucrezia Raniolo, darà la possibilità a un bambino autistico delle elementari di Gela di partecipare alla gita scolastica dalla quale era stato escluso perché il “servizio pubblico di accudienza non è previsto nelle ore extracurriculari”. I genitori si erano rivolti al sindaco e alla polizia denunciando una sorta di discriminazione. “Il volontario che assisterà il bambino – ha detto l’assessore ai servizi sociali, Licia Abela – è lo stesso ‘accudiente’ che si occupa di lui in classe, per alcune ore al giorno. Purtroppo, al servizio di assistenza specialistica il fondo regionale riserva per il comune di Gela appena 41 mila euro l’anno, che si rivelano insufficienti per le necessità delle scuole gelesi”.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.