GELA – Cadavere di donna in spiaggia

Sarebbe stato identificato il cadavere ritrovato ieri mattina sulla spiaggia a ridosso del pontile sbarcatoio a Gela.Si tratterebbe di una donna di 70 anni (B.R. le iniziali) che da tempo soffriva di crisi depressive. La vittima inoltre pare che avesse un tumore in stato avanzato.

Secondo le informazioni raccolte dagli inquirenti da alcuni testimoni e dai parenti, la donna sarebbe stata vista aggirarsi sabato sera in evidente stato confusionale al Lungomare, proprio a pochi passi dal Pontile, luogo dove ieri mattina è stato rinvenuto il corpo privo di vita.

Dai primi accertamenti del medico legale sarebbe confermata la compatibilità dei segni sul corpo con il suicidio. Il caso è al vaglio del sostituto procuratore della Repubblica Antonio D’Antona, che sta coordinando le indagini svolte dal Commissariato di Polizia, in collaborazione con la Squadra Mobile di Caltanissetta.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *