GELA – Colpi di fucile alla casa del presidente del Tribunale

Mani ignote hanno esploso due colpi di pistola contro il portone d’ingresso dell’appartamento in cui vive il presidente del Tribunale di Gela Alberto Leone, in contrada Giardinelli, non molto lontano dal Palazzo di Giustizia.

La notizia è stata tenuta nel riserbo per ore, poi, ha fatto il giro della città lasciando scossi avvocati e cittadini che da sempre hanno manifestato fiducia nel ruolo svolto dal presidente Leone.

A portare avanti le indagini sono gli agenti del Commissariato di Polizia. Il perché dell’intimidazione è ancora tutto da spiegare. Questa mattina, il presidente del Tribunale di Gela si è regolarmente recato a lavoro e ha commentato l’accaduto.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.