GELA – Furti e violenze, scoperta una banda: 11 arresti

Furti, ricettazione e incendi. Sono questi i reati che vengono contestati ad una presunta banda di malviventi sgominata dalla polizia.

La polizia ritiene di avere sgominato una banda di ladri che aveva la sua base logistica nel quartiere Settefarine. Con l’operazione “Fast and Furious” sono scattare 11 ordinanze cautelari nei confronti di Nunzio Vinelli, Liborio Orazio Scollo, Vincenzo Scerra, Mirko Russello, Salvatore Raniolo, Francesco Caci, Vincenzo Cassisi, Salvatore e Francesco Alma. Le accuse sono di furti, danneggiamenti, ricettazione e incendi. L’indagine è iniziata nel 2015 con il furto di una borsa con dentro 13 mila euro.

Da quell’episodio sono iniziati i pedinamenti degli indagati. Il procuratore Fernando Asaro ha spiegato in conferenza stampa che alle forze dell’ordine sono arrivate poche denunce furti da parte delle vittime. L’indagine è coordinata dal pm Eugenia Belmonte.

Il questore Giovanni Signer.

“Abbiamo bloccato delinquenti che danneggiavano cittadini. Una banda di ladri che dava senso di insicurezza”

Il pm Eugenia Belmonte

“Dal furto del novembre 2015 abbiamo scoperchiato un sottobosco, fatto di soggetti in collegamento tra loro. Il collante tra tutti gli indagati era Mirko Russello. Aveva influenza su tutti gli altri”.

Il dirigente del Commissariato Teofilo Belviso.

“Abbiamo utilizzato sistemi d’indagine tradizionali, anche appostamenti mascherati”.

Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.