GELA – Scoperta casa a “luci rosse”: due donne rimpatriate

Scoperta a Gela una casa a luci rosse. Martedì scorso gli agenti hanno fatto irruzione in un’abitazione in corso  Salvatore Aldisio, all’interno della quale due donne di nazionalità cinese, senza permesso di soggiorno, si prostituivano.

A proteggere la “privacy” della casa un sistema di videosorveglianza, con telecamere che permettevano di individuare preventivamente chi accedesse all’interno. Dopo un appostamento gli agenti hanno individuato un cliente che ha dichiarato loro di essersi recato nell’appartamento per consumare un rapporto sessuale dietro pagamento della somma di trenta euro.

Le due donne sono state accompagnate presso un centro per essere rimpatriate nel Paese d’origine.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.