Gli impiccano il cane perché non paga dose droga, due arresti

Avrebbero minacciato, rapinato e ucciso il cane di un 22enne, impiccandolo a un albero, per ottenere il pagamento di una dose di sostanza stupefacente.

E’ l’accusa contestata a due fratelli di 24 e 22 anni, di Niscemi, arrestati dai Carabinieri di Gela a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, tentata estorsione, minacce e violenze, uccisione di animali e rapina.
    Secondo le indagini dei Carabinieri di Niscemi, i due, in più occasioni, dalla fine del 2021 a oggi, per ottenere il pagamento di una dose di droga, avrebbero minacciato un giovane con continui messaggi telefonici e, in un caso, dopo averlo picchiato gli hanno rubato il cellulare.L’episodio ancora più grave nel marzo 2023 quando i due arrestati, con l’intento di intimorire ancor di più il ragazzo, gli hanno ucciso il cane impiccandolo al ramo di un albero. I due sono stati posti agli arresti domiciliari.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *