GOVERNO – Sicilia secondo Banca Italia, interrogazione di Riccardo Gallo

Il deputato nazionale e vice coordinatore regionale di Forza Italia, Riccardo Gallo, ha presentato una interrogazione al presidente del Consiglio e al ministro delle Finanze a seguito della pubblicazione del rapporto annuale per il 2014 della Banca di Italia sull’ economia della Regione Sicilia, che traccia un quadro generale estremamente preoccupante e negativo per il tessuto socio – economico dell’ isola. Tra i tanti dati in negativo, oltre il blocco dell’ edilizia e dell’ agricoltura, vi è l’ aumento dei flussi migratori verso le regioni del centro nord e l’estero tra i siciliani più istruiti e quelli della classe di età tra i 25 e i 34 anni. A fronte di ciò – rileva Gallo – è evidente l’ assenza di politiche economiche e sociali da parte del Governo in carica, sin dall’inizio del suo insediamento, a favore del Mezzogiorno ed in particolare della Sicilia. E’ allora urgente e necessario prevedere rapide iniziative volte ad interrompere un processo di dismissione della Sicilia da parte del Governo nazionale. Ad esempio, misure compensative o di agevolazione fiscale, e l’istituzione di un tavolo specifico tra la Regione Sicilia, le principali associazioni industriali e imprenditoriali locali e le categorie sindacali, introducendo misure economiche di carattere emergenziale per la ripresa e l’occupazione in Sicilia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.