AGRIGENTO – Il Riesame conferma l’arresto per Fabrizio La Gaipa

Ordinanza di custodia cautelare confermata: i giudici del tribunale del riesame rigettano il ricorso dei difensori, gli avvocati Diego Galluzzo e Calogero Petix, che chiedevano l’annullamento del provvedimento, firmato dal gip Stefano Zammuto tre settimane fa, che impone gli arresti domiciliari all’imprenditore Fabrizio La Gaipa, 42 anni, titolare dell’hotel Costazzurra e primo dei non eletti all’Ars col M5s, e il divieto di dimora ad Agrigento per il fratello Salvatore, 46 anni, socio dell’attività.

L’uomo politico e il fratello, in misura minore perchè si occupava marginalmente della gestione del personale, sono accusati di estorsione ai danni dei dipendenti dell’attività ai quali avrebbero estorto una parte consistente dello stipendio che veniva loro formalmente erogato.

Tre di loro lo hanno accusato descrivendo il sistema del “cavallo di ritorno” che prevedeva la restituzione in contanti di oltre un terzo di quanto previsto in busta paga e versato in precedenza con bonifico. Uno di loro ha registrato due conversazioni di nascosto, nelle quali si sente nitidamente Fabrizio La Gaipa e il dipendente – un cuoco di 43 anni, attivista del Movimento come La Gaipa – discutere di termini e modalità della restituzione.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.