GROTTE – Castronovo:”Riduzione del 75% delle indennità dei consiglieri”

L’esempio del buon padre di famiglia…e la riduzione del 75% dei consiglieri di Grotte

In tema di gettoni di presenza e riduzione dei costi della politica, a seguito anche di tutto quello che come un polverone si è alzato al comune di Agrigento, va detto che sino ad oggi si è tanto parlato di interventi legislativi volti a tale scopo ed obbiettivo ma nella realtà e nel concreto nulla si è visto. Ciò a dire, che quasi tutta la classe politica ai vari livelli istituzionali non ha mai affrontato concretamente la questione trincerandosi dietro al fatto che comunque la politica ha dei costi e quindi (non si discute). Non si discute, almeno, per il governo Regionale e quello Nazionale che sebbene, e per onore alla verità, si siano occupati dell’eliminazione delle province e del cd. “superamento del bicameralismo paritario”e riduzione dei parlamentari, ancora nulla si vede in ordine all’eliminazione dei veri costi, che ad oggi rappresentano il grosso della spesa nazionale e quindi dei costi della politica. Per veri costi si vuole intendere l’esagerato costo del singolo parlamentare che in Italia tra portaborse, segreterie, rimborsi etc, sembrerebbe esagerato e moltiplicato per l’elevato numero di parlamentari sarebbe una somma non indifferente.

Ad affermarlo è Piero Castronovo – Consigliere Comunale di Grotte, che aggiunge:

L’esempio che dovrebbe dare il “buon padre di famiglia” (Governatore-Parlamentare) che agli italiani e siciliani chiede un sacrificio pesante in termini di imposizione fiscale sempre crescente, potrebbe essere anche quello della “decurtazione volontaria” delle proprie indennità come meritoriamente ha fatto il Movimento Cinque Stelle con i propri parlamentari regionali, alimentando con i ricavi il microcredito alle imprese, che oggi proprio a seguito della dilagante crisi economica sono le più sacrificate con conseguente chiusura di alcune di esse, licenziamento di dipendenti ed aumento della disoccupazione, e come ha fatto il Consiglio Comunale di Grotte che ad inizio di consiliatura con delibera dello stesso organo ha voluto ridurre le proprie indennità del 75% .

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.