GROTTE – Coppia di coniugi rischia il processo per stalking ai danni dei genitori di lui

Lo scorso 21 marzo la loro suocera di 64 anni P.D., venica condannata dal Giudice di Pace del Tribunale di Agrigento, al risarcimento dei danni morali in favore del proprio figlio e la nuora , di 700 euro di multa oltre alle spese processuali, per avere schiaffeggiato il suo nipote minorenne, figlio della coppia denunciante il fatto. Ma la vicenda ha avuto , nel frattempo, ulteriori strascichi giudiziari.

La coppia di coniugi in questione , avrebbe pedinato, minacciato, fotografato e insultato i due anziani di Grotte padre di lui perché “colpevoli” a loro avviso di averli esclusi da una presunta eredità. Il sostituto procuratore della Repubblica Cecilia Bavarelli ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di R. P., 45 anni di Racalmuto, figlio della coppia di anziani, e la moglie M. C., 37 anni, la nuora. Per loro l’ipotesi di reato è stalking.

A decidere sul rinvio a giudizio, nell’udienza preliminare del prossimo 20 maggio, sarà il giudice per l’udienza preliminare Luisa Turco. 

I due anziani, che potranno costituirsi parte civile nel processo, sono rappresentati dall’avvocato Gianfranco Pilato mentre marito e moglie per cui si chiede il processo hanno nominato quale difensore l’avvocato Annalisa Russello che ha già difeso la giovane coppia di coniugi nel processo sulla presunta aggressione al loro figlioletto avvenuta al centro commerciale. La vicenda risale, e si sarebbe protratta fino ai giorni nostri, nel settembre 2016. Picone è stato già condannato a 9 mesi di reclusione per lesioni personali ai danni del padre che avrebbe picchiato sempre nel 2016 e sempre nella convinzione che l’anziano genitore lo avesse escluso dall’eredità. 

La vicenda risale, e si sarebbe protratta fino ai giorni nostri, nel settembre 2016. Picone è stato già condannato a 9 mesi di reclusione per lesioni personali ai danni del padre che avrebbe picchiato sempre nel 2016 e sempre nella convinzione che l’anziano genitore lo avesse escluso dall’eredità. 

Condividi
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.