GROTTE – Due uomini a giudizio per donna contesa

Una vera e propria sfida all’ultima minaccia e atto intimidatorio, una storia che si sviluppa tra Grotte e Racalmuto, nell’Agrigentino. I protagonisti sono due grottesi G.C., 56 anni, e G.R., 35 anni.

Il primo è accusato di lesioni personali, minaccia e violenza privata, mentre il secondo di minaccia grave. Entrambi sono stati citati a giudizio e il processo avrà inizio il prossimo 13 gennaio.

I fatti risalgono a febbraio e al centro della contesa tra i due agrigentini ci sarebbe il corteggiamento della badante di 34 anni della madre del 35enne.

Da qui sarebbe partita la “lotta” tra i due. G.R. avrebbe minacciato telefonicamente G.C., intimandolo di non avvicinarsi più alla badante. Il 56enne, per tutta risposta, avrebbe invece tamponato l’auto del più giovane vedendolo circolare in paese, in compagnia della donna.

Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.