GROTTE – Fatale la lite con la moglie per un pensionato: al controllo trovato con pistola clandestina, arrestato

E’ costato molto caro il litigio con la propria moglie ad un pensionato di 71 anni di Grotte. In casa dell’uomo, i carabinieri – intervenuti per riportare la calma fra coniugi – hanno trovato una pistola clandestina. L’anziano pensionato è stato arrestato, e su disposizione del sostituto procuratore di turno, è stato posto agli arresti domiciliari.

“A chiamare i carabinieri è stata la donna, chiedeva urgente aiuto, riferendo di avere in atto un’animata lite con il marito, all’interno della propria abitazione”.

I militari dell’Arma si sono, naturalmente, precipitati, hanno riportato la calma e identificato moglie e marito. “Notando però un certo nervosismo nell’uomo –  – gli è stato chiesto di esibire le armi che risultava legalmente detenere. Durante il controllo, oltre ad un fucile e ad una pistola che erano state regolarmente denunciati, è saltata fuori una pistola Revolver calibro 25, di fabbricazione estera, risultata ‘clandestina’ in quanto priva del numero di matricola”. Il pensionato settantenne Giovanni Morreale è stato arrestato per l’ipotesi di reato di “Illegale detenzione di arma da fuoco clandestina”.

La pistola è stata sequestrata e sarà inviata agli specialisti dei carabinieri del Ris, per verificarne  la provenienza e se sia stata utilizzata in precedenti fatti criminosi.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *