GROTTE – Furto di acqua e corrente: ai domiciliari tunisino

A Grotte  è finito  agli arresti domiciliari un tunisino di 43 anni, incensurato. A seguito dei controlli i fatti dai militari assieme ai tecnici dell’Enel. Nella sua abitazione, sistemata nel centro storico, è stato trovato con un allaccio abusivo alla rete elettrica e la manomissione dei sigilli che erano stati collocati al contatore dell’acqua. Di fatto, la casa veniva approvvigionata gratuitamente di acqua e luce.“

Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.