GROTTE – Maggioranza consiliare in fibrillazione

Anche in seno all’amministrazione comunale di Grotte si respira aria di crisi. Le ultime due sedute del consiglio comunale che dovevano essere decisive per il futuro del paese , sono andate a vuoto. Nessuna approvazione dello schema di Statuto e dell’Atto Costitutivo della nuova Srr (società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti), niente discussione sulla relazione annuale del Sindaco. Anche per l’approvazione del bilancio preventivo del 2012, del bilancio pluriennale 2012-2014 e del piano triennale delle opere pubbliche,  non c’è stato nulla da fare.
Alla base ci sarebbero forti divergenze  tra i consiglieri comunali di maggioranza,assenti sia nella seduta del 3 agosto che in quella del 9 agosto. In entrambe le sedute i Consiglieri che, almeno formalmente, sostengono l’Amministrazione comunale hanno fatto venir meno il loro appoggio. La giunta guidata dal Sindaco Paolo Pilato è ormai al rush finale del suo mandato, infatti tra meno di un anno Grotte sarà i interessata alle elezioni. Ma la maggioranza sembra già sfaldata e qualcuno sembra già proiettato in campagna elettorale. In questo momento, a tenere in vita il Sindaco Paolo Pilato è la minoranza che – per senso di responsabilità verso il paese, afferma – spesso viene a sostegno dell’Amministrazione. Intanto, è imminente l’ennesimo rimpasto. A lasciare dovrebbero essere gli assessori Caltagirone Antonino e Castronovo Piero; a tornare in carica, gli ex assessori Caltagirone Salvatore e Vizzini Rosario.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.