GROTTE – Primo ex aequo nella storia del Premio letterario Racalmare

Evelina Santangelo, con il libro “Da un altro mondo” (Einaudi) e Cristina Cassar Scalia, con “Sabbia nera” (Einaudi), sono le vincitrici  della trentesima edizione del Premio Letterario “Sciascia – Racalmare”.

E’ in assoluto il primo ex aequo nella storia del premio. Pochissimi i voti di differenza, 3, con l’altro libro finalista: “L’estate del 1978” (Sellerio) di Roberto Alajmo.

La cerimonia di consegna del premio si è svolta questa sera nell’Atrio del Palazzo comunale di Grotte. Nel corso della serata è stato anche assegnato il premio speciale a Salvatore Silvano Nigro per il libro “La funesta docilità”.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.