I consigli degli ergastolani stiddari Paolello e Sole ai giovani: ” Non dovete sprecare la vostra vita”.

“Abbiamo sbagliato, ragazzi non sprecate la vostra vita, non bruciatela con delle cose assurde. Volete fare questa vita da sfigati?”. Orazio Paolello, l’ex capo della Stidda di Gela, insieme ad altri detenuti, si rivolge ai giovani. E lo fa attraverso il docufilm “Spes contra Sperm, Liberi dentro “, ieri proiettato a Gela , in un incontro rivolto agli studenti e il giorno prima alla Fondazione Leonardo Sciascia di Racalmuto. Paolello, soprannominato “Anguilla” arrestato nel 1993, dopo cinque anni di latitanza, condannato all’ergastolo ostativo e cioè “fine pena mai”, per 22 anni è stato in isolamento. Stessa sorte per il racalmutese, Alfredo Sole. E Rita Bernardini ha letto una lettera , l’altro giorno proprio dell’ergastolano Sole, nella quale il detenuto chiede perdono ai propri concittadini.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *