Il Genio Civile completa i lavori di manutenzione dei torrenti agrigentini: c’è anche Rocca Rossa e Fra Paolo di Racalmuto

l Genio Civile di Agrigento, in attuazione alle politiche di gestione del territorio adottate dal Governo Musumeci, continua ad intervenire sugli alvei dei fiumi  con una serie di lavori di manutenzione finalizzati a ridurre il rischio di esondazione.

Dopo gli interventi sui Fiumi Verdura, Naro e Salso e sui altri 14 torrenti, ecco anche i lavori di pulizia degli alvei dei Torrenti Borraitotto (Favara), Carabollace, Bellapietra (Sciacca), Cavarretto (secondo tratto- Menfi), Cangemi (Ribera), Rocca Rossa e Fra Paolo (Racalmuto). 

I lavori, appena completati, erano stati avviati all’inizio di aprile, grazie alle risorse comunitarie messe a disposizione dal Dipartimento della Protezione Civile della Regione e sono stati eseguiti dal Genio Civile, su incarico del Dipartimento  Regionale Tecnico.

“Nel corso degli ultimi 15 mesi, dichiara il Capo del Genio Civile di Agrigento Rino La Mendola, siamo intervenuti, sul territorio provinciale, con lavori di manutenzione straordinaria che hanno interessato complessivamente più di venti corsi d’acqua, con l’obiettivo di ridurre i rischi per la pubblica incolumità e i danni alle colture agricole, sistematicamente determinati da esondazioni sempre più frequenti.” 

Al fine di capitalizzare nel migliore dei modi i lavori appena eseguiti, continua La Mendola, sarebbe adesso indispensabile  che le  istituzioni competenti, da un lato, assicurino un’attenta  vigilanza, mirata a  scongiurare il rischio che vengano manomessi gli argini appena ricostruiti e, dall’altro, programmino una manutenzione con cadenza almeno biennale, al fine di evitare che il progressivo interrimento  degli alvei, dovuto al trasporto di inerti da monte, possano nel tempo provocare , in caso di mancata manutenzione, nuovi rischi di esondazione ”.

Gli interventi di manutenzione  della rete idrografica provinciale eseguiti dal Genio Civile, negli ultimi 15 mesi, riguardano  dunque il Fiume Verdura (Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Ribera, e Sciacca e Villafranca Sicula), il Fiume Naro (Agrigento, Canicatti, Favara, Naro), il Fiume Salso (Licata) ed i Torrenti Garella e Tina (Burgio), Cavarretto (primo e secondo tratto), Mirabile e Femmina morta (Menfi), Scrudato, Passo del Barbiere e Congeria (Cammarata), Aragona, Cantarella e Coda di Volpe (Grotte ed Aragona),  Palma, La Manca Safarella e Follina (Licata), Borraitotto (Favara), Carabollace, Bellapietra (Sciacca), Cangemi (Ribera), Rocca Rossa e Fra Paolo (Racalmuto).   

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.