Il padre è grave, Totò Cuffaro a Raffadali[VIDEO]

L’ex presidente della Regione siciliana Salvatore Cuffaro è stato salutato con scroscianti applausi e con diversi “Ciao Totò” dalla piccola folla che si è radunata a Raffadali (Agrigento) davanti alla casa del padre. All’ex governatore, ora detenuto nel carcere romano di Rebibbia, è stato concesso un permesso di sei ore per far visita al genitore gravemente malato. 

Cuffaro, che deve scontare una condanna a sette anni per favoreggiamento aggravato di Cosa nostra, è arrivato nel suo paese in mattinata dopo il trasferimento da Rebibbia al carcere agrigentino di Petrusa.

L’ex presidente ha incontrato, fra abbracci e lacrime, gli anziani genitori e i fratelli. Un’auto della polizia penitenziaria è rimasta a sbarrare il portone di ingresso dell’abitazione. Il fratello Silvio, ex sindaco di Raffadali, uscendo dall’abitazione ha detto che l’ex presidente della Regione “è sereno”.

Incassati gli applausi l’ex governatore, camicia azzurra e maglione blu, si è voltato una attimo verso i suoi compaesani prima di risalire sull’auto della polizia penitenziaria che lo ha riaccompagnato nel carcere agrigentino. Domani dovrebbe tornare a Rebibbia. L’anziano padre di Cuffaro è stato dimesso dall’ospedale dopo che i medici hanno constatato l’aggravarsi delle sue condizioni.

FONTE: LA SICILIA.IT
GUARDA IL VIDEO DI CUFFARO NELLA SUA RAFFADALI (AG)

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.