Inchiesta Dedalo: indagati ex sindaci e tecnici

19 Maggio 2019

La Procura della Repubblica di Agrigento ha indagato una decina tra sindaci, ex sindaci, funzionari dei Comuni, dirigenti dell’Ato Rifiuti Ag3 di Licata, vertici della Srr di Agrigento nell’ambito dell’inchiesta Dedalo. I reati contestati vanno dall’abuso d’ufficio alla sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte. Nella lente d’ingrandimento della Procura – come si legge in un articolo pubblicato da Paolo Picone nel Giornale di Sicilia – sono finite le emergenze rifiuti e le assemblee dei sindaci che hanno approvato i bilanci della Dedalo ambiente.

Tra le persone che risulterebbero nel registro degli indagati ci sarebbero: l’ex sindaco di Licata Angelo Cambiano, l’attuale sindaco di Naro Maria Grazia Brandara, che è stata commissario del Comune di Licata, ed il sindaco di Campobello di Licata, Giovanni Picone. Poi: Vincenzo Ortega, 59 anni dirigente del comune di Licata, Rosario Miceli, 60 anni di Ravanusa, liquidatore della Dedalo Ambiente; Salvatore Gueli, 64 anni di Raffadali, commissario liquidatore Dedalo; Enrico Vella, 31 anni, presidente Srr; Angela Mirabile, 54 anni, Giovanni Mirabile, 40 anni, Fabio Di Nicola, 46 anni di Comiso.

Condividi
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.