Inchiesta “ICARO” – Confermata misura cautelare a Gioacchino Cimino

Altri provvedimenti del Tribunale del Riesame nell’ ambito dell’ inchiesta antimafia nell’ agrigentino cosiddetta “Icaro”, dal nome del blitz della Squadra mobile dello scorso 2 dicembre. I giudici hanno confermato la misura cautelare dell’ arresto in carcere a carico di Gioacchino Cimino, 61 anni, di Porto Empedocle, imprenditore. Il Riesame ha rigettato le istanze della difesa del Cimino confermando la misura restrittiva già applicata, ritenendo l’indagato un presunto affiliato alla famiglia mafiosa di Porto Empedocle.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.