Inchiesta “Montagna” – 52 imputati scelgono l’abbreviato.

Entra nel vivo l’udienza preliminare scaturita dalla maxi inchiesta antimafia denominata “Montagna”. Cinquantadue imputati su 58, compreso il trentottenne Francesco Fragapane di Santa Elisabetta, ritenuto il nuovo capo del mandamento della Montagna, hanno scelto di essere giudicati con il rito abbreviato.

Soltanto in sei, fra cui l’ex sindaco di San Biagio Platani, Santo Sabella, accusato di avere stretto un patto elettorale con il boss del paese Giuseppe Nugara, scelgono, invece, il rito ordinario.

I difensori, però, hanno chiesto alcune “condizioni” al rito abbreviato che di norma esclude l’ammissione di altre prove. È stato proposto di sentire, ad esempio, il pentito Giuseppe Quaranta, altri testi e trascrivere alcune intercettazioni.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.