INCHIESTA TAXI DRIVER – In Appello confermate due condanne

Confermata dalla quarta sezione della Corte di Appello di Palermo la sentenza del processo Taxi Driver, su un maxi sbarco di clandestini, ben 104, a Borgo Bonsignore, per i due imputati giudicati con il rito ordinario. I giudici hanno ridotto di un anno, da 8 a 7 anni, la pena per Mohamed Rabie Abel Aal, di 26 anni, egiziano, e mantenuto quella disposta in primo grado e cioè 6 anni di reclusione e 1,6 milioni di multa, per Domenico Conticello, di 72 anni, saccense. Per il primo la multa da 2 milioni e mezzo di euro. Non ha avanzato ricorso per Cassazione ed è definitiva la pena , sospesa, a 2 anni, per un terzo imputato in questo processo, Filippo Mauceri, di 33 anni, di Ribera.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.