INCIDENTI MORTALI – Conducenti dei due mezzi scontrati indagati dalla Procura [Vd Tg]

Sul registro degli indagati dalla Procura della Repubblica di Agrigento sono stati iscritti il nome e il cognome dei conducenti dei due mezzi che si sono scontrati con Francesco La Carrubba, 22 anni, di Canicattì, e Salvatore Bartolomeo, 21 anni, di Raffadali, morti tra sabato e domenica vittime di incidenti stradali. Un ragazzo di 25 anni di Campobello di Licata è indagato per essere stato alla guida della Fiat Punto che, lungo la statale 123 Canicattì – Licata, si è scontrata con la Citroen C3 con al volante Francesco La Carrubba, che, dopo avere assistito alla partita Italia – Germania, è stato in viaggio verso Campobello, per partecipare ad una festa di addio al celibato. Il campobellese indagato è stato insieme ad altri due passeggeri: una ragazza di Canicattì ed un minorenne di Campobello, e tutti e tre hanno subito ferite e sono ricoverati in ospedale, al “Barone Lombardo”, a Canicattì, e non sono in pericolo di vita. Il magistrato titolare dell’ inchiesta è Brunella Sardoni, che si avvale della collaborazione dei Carabinieri della Stazione di Naro, nel cui territorio si è scatenato il sinistro mortale. Un altro giovane di 28 anni, originario di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, è inquisito perché ha condotto il furgone Fiat Doblò che ad Agrigento, a San Leone, al Viale Emporium, è stato in collisione con la motocicletta di Salvatore Bartolomeo. Antonella Pandolfi è la magistrato titolare dell’ inchiesta, anche in tal caso per omicidio colposo. Nel frattempo, sono stati celebrati i funerali di Francesco La Carrubba, a Canicattì, nella chiesa di Santo Spirito, la parrocchia frequentata dalla famiglia. Il padre di Francesco è Vincenzo La Carrubba, commerciante conosciuto in città, proprietario di un bar nel quartiere “Borgalino”, dove anche Francesco ha lavorato. La salma di Salvatore Bartolomeo, figlio di Giuseppe, titolare della ditta Bartolomeo Arredamenti a Raffadali, è stata trattenuta dopo la morte nella camera mortuaria dell’ ospedale “San Giovanni di Dio”, dove tanti si sono recati per rendere le condoglianze alla famiglia e salutare il ragazzo. Oggi i funerali, a Raffadali, ore 18, Chiesa Madre.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.