Tele Studio98

la forza dell'innovazione

Incontro in Prefettura,servizio autobotti esteso a tutti i comuni gestiti da Aica

Aica effettuerà il censimento delle autobotti per poterle contattare in modo efficace. Sono state stabilite due modalità operative: una per chi ha un contratto con Aica e viene rifornito regolarmente, e un'altra per chi non ha alcun rapporto contrattuale:

Si è tenuta ieri pomeriggio, presso il Palazzo della Prefettura, una riunione operativa per stabilire le modalità di gestione dell’emergenza idrica che sta colpendo la città di Sciacca, ma anche tutto il resto del territorio della provincia di Agrigento, Alla riunione hanno partecipato tre dei quattro rappresentanti delle ditte di autobotti, il vice questore Cesare Castelli, il vicario del questore Francesco Marino, il presidente del CDA di Aica Settimio Cantone e il vice sindaco di Sciacca, Valeria Gulotta. L’incontro è stato coordinato dal vice prefetto Fabio Magnano e segue il vertice tenutosi presso il commissariato di polizia della città delle terme.

Censimento delle autobotti e contatti per rifornimenti e pagamenti 

Aica effettuerà il censimento delle autobotti per poterle contattare in modo efficace. Sono state stabilite due modalità operative: una per chi ha un contratto con Aica e viene rifornito regolarmente, e un’altra per chi non ha alcun rapporto contrattuale: 

  • Utenti con contratto Aica: chi ha un contratto con Aica e necessita di acqua potrà richiedere l’intervento dell’autobotte chiamando direttamente Aica. Quest’ultima contatterà le ditte di autobotti seguendo una lista prestabilita. Gli utenti hanno comunque la possibilità di scegliere una ditta di fiducia, previo accordo con Aica. L’utente pagherà il trasporto all’autobottista mentre il costo dellì’acqua verrà addebitata in bolletta da Aica. 
  • Utenti senza contratto Aica: chi non ha un contratto in essere con Aica dovrà contattare direttamente le ditte di autobotti elencate sui siti di Aica e del Comune. Le ditte effettueranno il rifornimento di acqua che sarà pagata direttamente ad Aica, mentre il trasporto sarà pagato all’autobottista che sarà fornito di un modulo con tutti gi estremi necessari, quali indirizzo della fornitura, estremi anagrafici dell’utente, metri cubi di acqua fornita e costo della stessa.  

Questo servizio inizialmente attuato a Sciacca, verrà esteso anche agli altri comuni della provincia gestiti da Aica, a partire dalla città capoluogo Agrigento. 

L’accesso al servizio potrà avvenire mediante chiamata telefonica al Call Center dell’azienda consortile, al numero 092244153, o attraverso un apposito modulo da compilare e trasmettere on line pubblicato sul sito istituzionale di Aica. 

Garanzia di acqua salubre e trasparenza nei servizi 

Tutti gli autobottisti censiti garantiscono che l’acqua proviene da Aica, assicurando quindi la salubrità del rifornimento. Chiamare autobottisti non censiti equivale a rivolgersi a soggetti abusivi, con provenienza dell’acqua non verificata. È stato stabilito di indirizzare la collettività a rivolgersi solo agli autobottisti censiti, anche per chi non ha un contratto con Aica. 

Operai in servizio anche nel weekend 

Aica ha assicurato che presso l’unico punto di prelievo di Sciacca, situato in contrada Sovareto, sarà presente un operaio in orario 7-13 e 13-19. Inoltre, per far fronte all’emergenza idrica, Aica sta predisponendo il servizio anche durante il fine settimana, per garantire la continuità dei rifornimenti idrici. 

Questo piano operativo mira a fornire una risposta chiara e coordinata all’emergenza idrica che sta colpendo la città di Sciacca, ma anche tutti gli altri comuni della provincia, assicurando che gli utenti sappiano come comportarsi e garantendo la fornitura di acqua salubre in tutta la provincia. 

About The Author

Condividi