Infrastrutture in Sicilia, Catanzaro contro Musumeci: “Cancella progetti per Agrigento”

Nel Fondo Sviluppo e Coesione della Regione Siciliana sono scomparsi progetti di svariati milioni di euro per il completamento reti idriche e altre opere infrastrutturali”. A rilevare la lacuna, che si aggiunge all’assenza di grandi opere infrastrutturali per la provincia di Agrigento nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, è il parlamentare regionale del Partito Democratico Michele Catanzaro.

Una delle più gravi esclusioni, secondo il parlamentare, è il progetto riguardante il completamento della rete idrica del Comune di Sciacca per un importo di oltre 33 milioni di euro. “Nell’ottobre del 2010 – dice Catanzaro – l’ATI di Agrigento e l’Ente di Governo d’Ambito Ato inviarono al Dipartimento delle Acque e Rifiuti la scheda del progetto. Si tratta di un’opera che oltre a migliorare l’efficienza del servizio idrico, consente un notevole recupero delle perdite a vantaggio della equa distribuzione delle risorse idriche disponibili. Il progetto doveva essere inserito nell’elenco proposto dalla Presidenza per un finanziamento a valere sulle risorse del PNRR. Ma così non è stato. Oggi anche questo, come altri utili progetti del territorio agrigentino, non compare nell’elenco predisposto da Musumeci”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.