La Cisl e le “differenze della differenziata” tra Realmonte e Porto Empedocle

La Cisl agrigentina, tramite il segretario provinciale, Maurizio Saia, rileva che il Comune di Realmonte nel piano tariffario dei rifiuti ha annunciato una riduzione del 24% della tassa a carico dei cittadini. E il Comune di Porto Empedocle, invece, un aumento del 12 per cento. In entrambi i Comuni si pratica la raccolta differenziata, nell’ambito dello stesso Aro, l’ambito di raccolta ottimale, appositamente costituito. E i due Comuni hanno indetto la stessa gara e usufruiscono dello stesso servizio. Dunque, la Cisl afferma: “Il nuovo servizio che doveva garantire una riduzione dei costi e rendere più leggere le tasse sulle famiglie si è trasformato invece, nell’ennesimo salasso per le famiglie empedocline. L’amministrazione comunale di Porto Empedocle dovrà spiegare ai cittadini cosa non ha funzionato, se le previsioni di riduzione della spesa erano inesatte e approssimative o, piuttosto, le cause sono da addebitare ad una poco efficace azione amministrativa. Porto Empedocle attende le giustificazioni.”

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.