La Procura di Palermo chiede l’archiviazione per Alessandro Alfano

La Procura di Palermo ha chiesto l’archiviazione per Alessandro Alfano, fratello di Angelino, segretario nazionale del Pdl. L’agrigentino era accusato di aver falsificato alcuni esami universitari per ottenere la laurea in Economia. A seguito di complessi accertamenti tecnici, sugli statini e sui verbali di esame, è stato appurato che nulla è stato manomesso. Tutto questo insieme ad altri accertamenti e ulteriori esami, ha indotto la Procura di Palermo a chiedere l’archiviazione per la posizione di Alessandro Alfano, che si è laureato in Economia nel 2009.

La richiesta di archiviazione verrà presentata nei prossimi giorni dal pool coordinato dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci e dal Pm Amelia Luise, che ha seguito l’indagine della sezione pubblica amministrazione della Squadra mobile. Per dimostrare di avere sostenuto gli esami, Alessandro Alfano, aveva presentato, grazie ad indagini difensive, dei suoi legali , gli avvocati Nino Caleca, Grazia Volo e Roberto Mangano, verbali, statini e dichiarazioni di docenti che si ricordavo di aver fatto sostenere gli esami.

Oltre a quella di Alfano saranno archiviate altre posizioni. L’inchiesta era scaturita a seguito di una denuncia del rettore Roberto Lagalla. In quella circostanza Alessandro Alfano si dimise dalla carica di segretario generale della Camera di commercio di Trapani.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.