LAMPEDUSA – Arriva in visita il Ministro dell’Interno Angelino Alfano

Il ministro dell’ Interno e vice Premier, Angelino Alfano, questa mattina e’ stato in visita a Lampedusa. Alfano, tra l’ altro, ha affermato : “ sono qui per riaffermare che questo pezzo di terra e’ l’ultimo lembo di Europa, e l’Europa dovrebbe farsi carico di un tema, l’immigrazione, che non e’ solo italiano. Noi continueremo a chiedere che questa venga considerata una frontiera europea. Chi arriva qui non vuole tanto entrare in Sicilia o in Italia, ma in Europa. Sull’aumento degli sbarchi in Italia paghiamo il conto dell’instabilita’ che esiste dall’altra parte del Mediterraneo, ecco perche’ serve un’azione diplomatica forte e gia’ il 4 luglio prossimo ci sara’ un incontro a Roma con il governo libico che sara’ un passaggio strategico, perche’ la stabilita’ della Libia e un elemento chiave. Sono molto soddisfatto per come stiamo gestendo l’emergenza sbarchi. Il Centro d’accoglienza di Lampedusa e’ quasi vuoto grazie ai ponti aerei e quindi l’isola e’ restituita alla sua dimensione turistica in questo avvio di stagione: e’ una perla del Mediterraneo ed i turisti possono venire serenamente”. A margine della visita a Lampedusa, Angelino Alfano e’ intervenuto anche sul ritorno a Forza Italia, e, tra l’altro, ha dichiarato : “con il ritorno a Forza Italia si punta a ricostituire una grande coalizione di moderati che possa tornare a vincere le elezioni. In questa fase bisogna tenere unito il Pdl in vista del traghettamento verso Forza Italia. Il Pdl sara’ la cornice della coalizione come fu la Casa delle liberta’ nel 2001, che e’ stata un’esperienza vincente. Il senso e’ quello di ricostruire una coalizione che abbia in Forza Italia il partito liberale e moderato con una capacita’ riformatrice forte e viva”. Il ministro ha poi minimizzato sugli attacchi al Governo provenienti dalle fila del centrodestra’’.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.