LAMPEDUSA – Finiscono in mare con l’auto, due ventenni salvati dai finanzieri

Grazie al pronto intervento dei finanzieri delle unità navali e della Sala di Controllo Operativo, due persone sono state salvate da un possibile annegamento. Erano le due di notte quando cinque militari che si trovavano nel porto hanno visto la manovra azzardata, effettuata troppo vicino al molo, da una Fiat Panda con due persone a bordo.

La pioggia, che aveva ridotto la visibilità e reso la strada scivolosa, ha fatto il resto: l’automobile, dopo aver perso aderenza, ha urtato una bitta ed è “ammarata” con un volo di cinque metri, passando sopra ad un’imbarcazione ormeggiata. I finanzieri si sono lanciati immediatamente in mare. Il primo dei due ragazzi, sbalzato fuori dall’auto ed in difficoltà, è stato recuperato e portato a terra.

A bordo della vettura, che stava affondando, era rimasto un’altro passeggero che cercava inutilmente di mettersi in salvo, tentando di aprire il portellone posteriore, bloccato. I finanzieri hanno forzato il portellone e lo hanno estratto dall’auto che, qualche istante dopo, era già a 3 metri di profondità. I due malcapitati, ma fortunati ventenni, spaventati e intorpiditi dal freddo, sono stati portati al poliambulatorio di Lampedusa e poi dimessi.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.