LAMPEDUSA – In manette un pizzaiolo: nascondeva in cucina oltre mezzo chilo di “Hashish”.

I Carabinieri di Lampedusa , ricevono una chiamata relativa ad un alterco tra marito e moglie di cui lui pizzaiolo di professione trentenne, e si precipitano subito sul posto, individuando i due coniugi e richiedendo loro i documenti. Nel corso del controllo di “routine” di perquisizione dell’abitazione, i militari dell’Arma hanno notato qualcosa di strano tra le stoviglie della cucina ed in particolare un paio di contenitori per biscotti nascosti in mezzo ad alcuni piatti.

Una volta aperti i contenitori in questione, sono subito saltati fuori cinque panetti di “Hascisc” del peso complessivo di oltre “mezzo chilo”, che rivenduti al dettaglio avrebbero potuto fruttare alcune migliaia di euro. Dalle successive verifiche, dagli armadietti della cucina, i Carabinieri hanno scovato anche numerose banconote, per un ammontare complessivo di quasi millecinquecento euro, soldi di cui il pizzaiolo non ha saputo giustificare la provenienza. A quel punto, dopo aver sequestrato il denaro contante ed il mezzo chilo di droga, sono immediatamente scattate le manette ai polsi del pizzaiolo, con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.