LAMPEDUSA – Processo strage di immigrati, impossibile rintracciare le parti offese. Il Tribunale le “convoca” via Internet

I sopravvissuti del naufragio del 3 ottobre scorso a Lampedusa in cui morirono 366 persone, sono 156 e sono stati indicati dal Tribunale come parti offese. Il giudice, “vista la particolare difficoltà della identificazione di tutte le persone offese dai reati e della notifica alle persone offese già identificate, in ragione del loro numero, della residenza all’estero di alcuni e della indeterminatezza del luogo di residenza di altri”, ha anche disposto la pubblicazione dell’avviso di fissazione di udienza, il capo di imputazione e l’elenco delle persone offese sul sito Internet del tribunale di Agrigento (clicca per aprire il link).  Tutti potranno così costituirsi parte civile nel processo contro Bensalam Khaled,

il tunisino di 34 anni accusato di avere provocato prima l’incendio e poi l’affondamento del peschereccio a poche centinaia di metri dalla Spiaggia dei Conigli. Il processo con il rito abbreviato prenderà il via il prossimo 2 luglio davanti il Gup del Tribunale di Agrigento Ottavio Mosti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.