LAMPEDUSA – Somalo condannato per 25 morti nella stiva

La Corte d’Assise di Agrigento, presieduta da Luisa Turco a latere Chiara Minerva, ha condannato a 8 anni di reclusione Mohamed Moussa, somalo di 21 anni, accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di avere provocato la morte di venticinque migranti all’interno della stiva del barcone su cui viaggiavano oltre duecento immigrati. Assolto l’altro imputato Zaki Hasan, 56 anni, siriano. Moussa è stato assolto dall’accusa di avere massacrato a bastonate un migrante e di averlo successivamente gettato in mare.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.