LAMPEDUSA – Sos da barcone a bordo cinque migranti morti

Un barcone con una sessantina di migranti è stato soccorso dalle motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza a circa 85 miglia a sud di Lampedusa. Secondo le prime informazioni ci sarebbero cinque morti a bordo.

L’operazione di soccorso è scattata in nottata, dopo una richiesta di soccorso giunta attraverso una telefonata fatta con un satellitare da un gommone partito quasi certamente dalla Libia. L’imbarcazione è stata localizzata dalle unità italiane in acque internazionali di competenza libica per quanto riguarda le operazioni Sar (ricerca e soccorso ndr).

Sull’imbarcazione, che era alla deriva con il motore in avaria, si trovavano altri 52 migranti, tra cui cinque donne, tutti in precarie condizioni di salute; 19 sono stati imbarcati sul Pattugliatore della Guardia di Finanza; altri 32 sulla motovedetta della Guardia Costiera; un altro extracomunitario, in gravi condizioni, è stato invece soccorso da un elicottero di stanza sulla nave militare Bettica. Nella zona è stato dirottato anche un rimorchiatore d’altura per partecipare alle operazioni di soccorso. Tutte le unità stanno facendo rotta verso Lampedusa.

Ieri erano sbarcati a Lampedusa, direttamente in porto, 54 migranti, tra cui quattro bambini, che avevano detto di provenire dalla Libia. Altri cinque extracomunitari erano stati salvati dalla Guardia Costiera davanti alla costa marsalese, dopo essere rimasti per ore aggrappati a una boa perché non sapevano nuotare. Gli scafisti li avrebbero abbandonati nei pressi della spiaggia insieme ad altri immigrati che sarebbero riusciti a fuggire.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.