LAMPEDUSA – Volevano violentare la moglie e lo accoltellarono: arrestati 2 tunisini

Ha semplicemente cercato di difendere la moglie. Una donna che sarebbe stata vittima di un tentativo di violenza sessuale . Inveitabilmente , il tunisino 24enne si è scagliato contro i due che tentavano il violento approccio. E’ stato però accoltellato e rimanendo gravemente ferito  è satto trasferito all’osepdale Civico di Palermo. A distanza di pochi giorni, dal 9 febbraio, quando si verificò l’episodio all’Hotspot di Lampedusa, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento hanno fermato i sospettati del tentato omicidio, due tunisini di 25 e 33 anni: Naim China e Houssam Eddine Lahlawi. Il fermo è stato già convalidato dal giudice per le indagini preliminari, Stefano Zammuto che ha aneche emesso, per entrambi, un’ordinanza di cistodia cautelare in carcere. Per il dirigente della Squadra Mobile, Giovanni Minardi:”E’ l’ennesimo grave fatto che purtroppo si verifica all’hotspsot di Lampedusa”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.