Lascia il carcere l’ex sindaco Bernardino De Rubeis. Concessi i domiciliari

Il magistrato di Sorveglianza di Trapani ha concesso gli arresti domiciliari all’ex sindaco di Lampedusa e Linosa, Bernardino De Rubeis, condannato definitivamente a 6 anni e mezzo di reclusione, e in carcere da oltre due anni, dopo il verdetto definitivo della Cassazione, che lo ha riconosciuto colpevole di due ipotesi di concussione.
De Rubeis ha lasciato la Casa circondariale di Trapani, e accompagnato nella sua abitazione di Lampedusa, per scontare in detenzione domiciliare il resto della pena.

Il magistrato di Sorveglianza ha accolto il ricorso dei legali difensori, gli avvocati Silvio Miceli e Vincenzo Caponnetto, e ha giudicato le condizioni di salute di De Rubeis “incompatibili col regime carcerario”.
Dopo la condanna definitiva, era il gennaio del 2018, De Rubeis, aveva lasciato Lampedusa e aveva raggiunto Agrigento, dove si era costituito al carcere di contrada “Petrusa”. Successivamente è stato trasferito nella struttura penitenziaria di Trapani.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.