Le giornate “FAI” fanno tappa a Racalmuto il 16 e 17 ottobre

Sabato 16 e domenica 17 ottobre tonano le giornate Fai d’autunno volte alla riscoperta dei siti e dei monumenti che solitamente sono inaccessibili. Nell’agrigentino sono due i centri interessati, Porto Empedocle e Racalmuto dove apriranno al pubblico la casa di Leonardo Sciascia e il castello Chiaramonte.Le Giornate FAI saranno l’occasione per conoscere la storia del Castello, e per godere delle numerose opere d’arte contemporanea che esso custodisce, a cominciare dalle suggestive sculture del maestro Giuseppe Agnello.

L’ itinerario di Racalmuto parte dalla casa dove Sciascia abitò da bambino e poi dal 1944 al 1957, che recentemente acquisita da Pippo Di Falco è ora sede dell’associazione CasaSciascia che ha reso la struttura fruibile ad eventuali visitatori. Aperta ai visitatori anche la “Stanza dello scirocco”, la sala di rappresentanza dell’associazione,dove è in corso la mostra fotografica “Il mondo letterario di Sciascia al Premio Racalmare”. PUBBLICITÀ

Casa Museo Sciascia viene inserita come tappa di un itinerario storico-culturale che la unisce al Teatro Regina Margherita ed al Castello Chiaramontano.

All’ingresso è obbligatorio esibire il green pass.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.