LICATA – Operazione Ouster, 8 persone rinviate a giudizio

Il gup del tribunale di Palermo, Sergio Ziino ha rinviato  a giudizio otto licatesi coinvolti  nell’operazione “Ouster”, il blitz condotto nello scorso dicembre  dal commissariato di Polizia di Licata, e dalla Squadra mobile di Agrigento, durante il quale erano state arrestate sei persone accusate,  vario titolo e con posizioni differenziate, di estorsioni con l’aggravante del metodo mafioso, tentata estorsione, intestazione fittizia di beni e favoreggiamento. Sono stati rinviati a giudizio  Pasquale Antonio Cardella di 61 anni, Angelo Occhipinti di 58 anni e Giuseppe Galanti di 54 anni. Altri tre licatesi, Giuseppe Cardella di 31 anni e Giuseppe Claudio Cardella, e Gianluca Vedda di 37 anni , erano stati, invece, raggiunti  dalla misura degli arresti domiciliari. Rinvio a giudizio anche per altri due licatesi coinvolti nell’inchiesta, ma che in occasione del blitz non erano stati raggiunti da alcun provvedimento cautelare. Si tratta di Michele Giorgio e Marcello Bulone. Entrambi accusati di favoreggiamento personale.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.