LICATA – 10 anni e 2 mesi per la “Comunità degli orrori”

Abusi sessuali su minori disabili psichici plagiati con alcol e spinelli di marijuana : il Tribunale di Agrigento condanna un operatore – assistente in una comunità a Licata. Angelo Carmelo Grillo, 53 anni, è stato condannato dal Tribunale di Agrigento a 10 anni e 2 mesi di reclusione. E’ stato giudicato in abbreviato per violenza sessuale aggravata nei confronti di minori o disabili. La sentenza è stata emessa dal giudice per le udienze preliminari Stefano Zammuto. Il pubblico ministero Salvatore Vella ha invocato la condanna di Grillo a 12 anni di reclusione, poi ridotti di un terzo in ragione dell’ abbreviato. Carmelo Angelo Grillo, a lavoro come operatore – assistente in una comunità di accoglienza a Licata, ribattezzata “Comunità degli orrori”, è stato arrestato il 6 luglio 2015, perché indagato di violenza sessuale su minori disabili psichici. L’ uomo avrebbe anche indotto gli stessi minori a lui affidati a bere alcol, a fumare hashish e ad assistere alla proiezione di film porno. E’ stata una vittima delle violenze a denunciare quanto subito a una operatrice, e la donna ha subito allarmato il Commissariato di Palma di Montechiaro.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.