LICATA – 27 enne si toglie la vita, i genitori consentono espianto organi

A Licata un 27enne si è suicidato sparandosi un colpo di pistola, e i genitori hanno generosamente acconsentito alla donazione degli organi del figlio, espianti all’ ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento dall’equipe di Alfonso Palillo, coordinatore locale per i trapianti dell’Azienda sanitaria di Agrigento. In proposito, Vito Sparacino, direttore del Centro regionale trapianti, afferma : “desidero sottolineare il gesto di generosità della famiglia di questo ragazzo che, in un momento di intenso e particolare dolore, ha avuto la forza d’animo di comprendere il valore e il significato del gesto della donazione degli organi”. E Alfonso Palillo dichiara : “ringrazio per sensibilità e generosità i genitori, che hanno consentito che fossero donati gli organi del proprio figlio. Gli organi sono stati trapiantati a quattro persone con gravi patologie, e che hanno ricevuto la donazione di un cuore , un fegato e due reni”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.