LICATA – Al Comune beni confiscati ai Falsone

A Licata, in contrada Sconfitta, 12 ettari di terreno sono stati confiscati, e dunque sottratti alla disponibilità della famiglia di Giuseppe Falsone, ex numero uno di Cosa Nostra agrigentina. Gli stessi beni sono stati consegnati all’uscente commissario straordinario del Comune di Licata Dario Cartabellotta. Formalmente, la consegna dei beni confiscati si è svolta presso la Prefettura di Agrigento. Cartabellotta è stato appena trasferito, come Commissario, all’ ex Provincia di Ragusa. E al Comune di Licata, al più presto, si insedierà come Commissario straordinario Maria Grazia Brandara.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.