LICATA – Blitz contro i furti di acqua ed energia elettrica: 24 arresti. [VIDEO]

Ventiquattro persone, residenti in due diverse palazzine di Licata (Agrigento), sono state arrestate in un blitz dei carabinieri per furto aggravato. I militari sospettavano che in alcuni palazzi ci fossero degli allacci abusivi alle reti idriche ed elettriche. Una cinquantina di carabinieri hanno dato corso al blitz e in flagranza di reato hanno proceduto a 24 arresti.

In alcuni casi, le bollette non venivano pagate da 7 anni. Il danno, per le società che si occupano della gestione dei servizi, si aggira intorno ad un milione di euro.

I controlli, che hanno già portato nell’anno in corso a circa settanta denunce e arresti in tutta la provincia di Agrigento per furto d’acqua e di energia elettrica, andranno avanti anche nelle prossime settimane.

Che a Licata ci siano delle realtà, zone e quartieri, dove gli allacci abusivi alla rete idrica o elettrica sono assai diffusi è risaputo. Già in altre occasioni, i carabinieri hanno effettuato arresti su arresti. Ma mai si era arrivati ad un totale di 24 persone. 

I particolari del blitz sono stati  resi noti nel corso della conferenza stampa che si è svolta  presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Agrigento.

 

Condividi
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.