LICATA – Bloccato spaccio di droga: 4 misure cautelari [VIDEO]

Avevano creato una vera e propria piazza di spaccio, a Licata. A finire nella rete dei Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Licata un’intera famiglia licatese residente in una zona di case popolari. Due gli arresti (domiciliari) e due obblighi di dimora: in manette sono finiti Geson Lauria e Antonio Casaccio. Quest’ultimo è indagato anche per la nota vicenda delle torture sugli invalidi civili a Licata. Altre due misure cautelari riguardano invece due donne che si occupavano della logistica.

L’operazione della scorsa notte ha visto impegnati trenta militari dell’Arma che hanno eseguito quattro misure cautelari disposte dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica di Agrigento ed effettuato numerose perquisizioni.

L’indagine, iniziata tra il 2019/20, sviluppatasi attraverso attività investigative tecniche e con pedinamenti, ha permesso di cristallizzare numerosi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti (hashish, marijuana e cocaina) e soprattutto un continuo via vai di acquirenti e consumatori, protetti da numerose “vedette” molto spesso minorenni. Durante l’attività investigativa, si è avuto modo di verificare un episodio che ha destato particolare allarme in quanto uno degli spacciatori è riuscito ad organizzare una cessione di stupefacente ad una donna per il tramite del marito che parlava indisturbato dal carcere di Agrigento dove era detenuto per altra causa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.