LICATA – Cambiano dopo la sfiducia:”Potrei anche tornare in politica”

Angelo Cambiano non esclude un suo ritorno in politica. E, dopo il voto dell’aula consiliare che lo ha destituito con l’approvazione della mozione di sfiducia, potrebbe ritrovarsi a essere candidato alle prossime elezioni regionali del 5 novembre. Cambiano non conferma ma non smentisce e lascia intravedere la possibilità che possa proiettarsi nel panorama politico regionale dopo la sua azione di ripristino della legalità che è stata caratterizzata dall’aver rispettato e fatto rispettare la legge, demolendo gli immobili abusivi realizzati entro la fascia dei 150 metri dalla battigia.

Cambiano è diventato il simbolo di una città che vuole tornare alla normalità. E intanto si gode la famiglia: «Rientrando a casa ho letto negli occhi la felicità di mia moglie, che si riappropria di suo marito dopo questi anni in politica, per me è importante tornare alla vita normale, da nove mesi sono diventato padre. Detto questo non voglio tradire la fiducia e le speranze di tutti i giovani che in queste ore continuano a mandarmi messaggi e che mi dicono di continuare, delusi perché questa è la sconfitta degli onesti – dice Angelo Cambiano -. Credo che la politica si faccia per passione, adesso sono diventato un simbolo ma ho solo rispettato le leggi e la magistratura. Bisogna sedersi attorno un tavolo per affrontare con il dialogo la questione dell’abusivismo».

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.