LICATA – “Catene spezzate”, Camilleri, misura revocata

La giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, accogliendo le istanze della difesa, ha revocato la misura cautelare del divieto di dimora a favore di Giovanni Camilleri, 26 anni, infermiere professionale di Licata, inquisito nell’ ambito dell’ inchiesta cosiddetta “Catene Spezzate” su presunti gravi casi di maltrattamento a danno di disabili ospiti della Comunità gestita dalla cooperativa Suami.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.